Quando è necessario cambiare i pneumatici?

Facile a dirsi ma è buona abitudine controllare settimanalmente gli pneumatici della tua auto, per verificare quanto segue:

  • la profondità della scultura del battistrada
  • la pressione di gonfiaggio
  • eventuali danneggiamenti ai fianchi
  • segni di usura irregolare

In caso di dubbio, rivolgiti ad uno specialista che sarà in grado di stabilire se il pneumatico è ancora adatto all’uso.

Di seguito trovi alcune situazioni in cui potrebbe essere utile considerare di sostituire gli pneumatici

  • In caso di foratura

In caso di foratura, un gommista dovrebbe ispezionare lo pneumatico alla ricerca di eventuali altri danneggiamenti accidentali nascosti che potrebbero impedirne la riparazione.

Cosa fare in caso di foratura

Procedure di sicurezza in caso di foratura durante la marcia; salvaguardate sempre la vostra sicurezza e quella dei passeggeri accostando prima possibile fuori dalla strada, in un luogo sicuro. Inserisci il freno a mano, spegni il motore e inserisci una bassa. Non dimenticare di accendere le luci di emergenza e di indossare un gilet ad alta visibilità omologato.
Posizionate il triangolo di emergenza a lato del ciglio stradale a 100 m di distanza dal retro dell’auto.

Come sostituire una ruota forata

Prima di tutto è bene che tu abbia in auto un paio di guanti resistenti e un sacco della spazzatura, per avvolgere l’auto in caso sia sporca. E’ utile inoltre avere una tavoletta da appoggiare sotto al cric.
Una vola sostituita la ruota, è bene verificare il gonfiaggio della ruota e il giusto serraggio dei dadi alla prima stazione di servizio, facendovi aiutare dal personale della stazione se disponibile.

  • Quando gli pneumatici si usurano fino al limite di legge

E’ buona norma controllare regolarmente l’usura degli pneumatici. Ma come? Ecco un modo semplice per verificare se gli pneumatici sono usurati.

Legal limit

Quando la profondità del battistrada è a livello di queste barrette significa che il battistrada ha raggiunto (o addirittura superato!) il limite legale di 1,6 mm Dunque, non solo si sta infrangendo la legge, ma in particolare lo pneumatico non offre più un adeguato livello di sicurezza!
In Italia, il limite legale della profondità residua del battistrada di tutti gli pneumatici vettura e trasporto leggero è di 1,6 mm.

  • Se il pneumatico mostra segni di invecchiamento

Non è possibile prevedere con esattezza la durata di uno pneumatico. La data di produzione non riveste alcuna importanza. Gli pneumatici invecchiano anche se non vengono mai usati o se vengono utilizzati solo occasionalmente. Numerosi fattori influiscono sulla durata di uno pneumatico, ad esempio la temperatura, lo stato di manutenzione, le condizioni di conservazione e utilizzo, il carico, la velocità, la pressione e lo stile di guida. Questi elementi esercitano una notevole influenza sulla durata di utilizzo che potete aspettarvi.

  • Se lo pneumatico è danneggiato

Uno pneumatico può subire un grave danneggiamento in caso di impatto con un oggetto presente sulla carreggiata, ad esempio un marciapiede, una buca o un oggetto acuminato. Qualsiasi perforazione, lacerazione o deformazione visibile deve essere esaminata attentamente da uno specialista, che potrà stabilire se lo pneumatico può essere riparato oppure se deve essere sostituito. Non utilizzate mai pneumatici danneggiati o che hanno lavorato completamente sgonfi senza che questi siano stati esaminati accuratamente da uno specialista: la sicurezza potrebbe essere compromessa. L’ispezione da parte di uno specialista è assolutamente necessaria poiché i danni interni non sono visibili quando il pneumatico è montato sulla ruota.

Nei seguenti casi non è possibile riparare uno pneumatico:

  • Forature sui fianchi
  • Cerchietto (del tallone) visibile o deformato
  • Separazione della gomma o della tela
  • Pizzicature nella gomma o nella tela
  • Danni dovuti a idrocarburi o sostanze corrosive
  • Abrasioni o venature della calandratura interna causate da un utilizzo in condizioni di pressione insufficiente
  • In caso di usura anomala

Un’usura irregolare e, quindi, anomala dello pneumatico (a chiazze, al centro, ai bordi) indica spesso un problema meccanico, legato alla geometria del veicolo od una errata equilibratura delle ruote, oppure un problema nel sistema di sospensione o trasmissione. Potrebbe anche indicare una pressione di gonfiaggio inadeguata. Se notate segni di usura anomala, rivolgetevi ad uno specialista di fiducia.
Per evitare che si formi un’usura irregolare, le ruote devono essere allineate ed equilibrate ogni sei mesi. Questo accorgimento prolunga anche la durata del battistrada e consente una guida più confortevole. Un altro modo per uniformare l’altezza del battistrada è permutare regolarmente la posizione degli pneumatici.

Cause comuni dell’usura anomala:

  • Usura su uno dei bordi: la ruota non è equilibrata o allineata nel modo giusto.
  • Usura su entrambi i bordi: lo pneumatico è sottogonfiato.
  • Usura lungo la zona centrale dello pneumatico: la pressione di gonfiaggio è eccessiva.
  • Se gli pneumatici non sono adatti al vostro veicolo

Per garantire sempre prestazioni ottimali, occorre montare lo stesso tipo di pneumatico su ciascuna delle quattro ruote. Sullo stesso veicolo, pneumatici diversi per marca, struttura, misura e livello di usura possono compromettere la tenuta e la stabilità del veicolo.

Non abbinate mai pneumatici radiali e non radiali

È consigliabile non abbinare pneumatici radiali e non radiali sullo stesso veicolo. Se la compresenza delle due tipologie è inevitabile, devono essere montati pneumatici identici sul medesimo asse. Se un veicolo è equipaggiato con due pneumatici radiali e due non radiali, la coppia di radiali deve essere installata sull’asse posteriore e l’altra coppia sull’asse anteriore.
Ci sono vari modi per individuare quali sono gli pneumatici adatti al vostro veicolo. Se non siete sicuri di conoscere l’equipaggiamento adatto, utilizzate il nostro strumento di selezione degli pneumatici. Vi raccomandiamo di effettuare la ricerca a partire dalle caratteristiche del veicolo. È possibile procedere anche in base alla dimensione dello pneumatico o in base ad uno specifico prodotto Michelin. Tutti questi elementi concorrono a determinare qual è la tipologia di pneumatico più sicura per la vostra auto e dovranno poi essere valutati con il vostro specialista di fiducia.

  • Cosa prescrive la legge?

Secondo le norme vigenti del Codice della Strada e delle Direttive Europee, le misure e gli indici di carico e velocità degli pneumatici idonei al veicolo sono quelli omologati all’origine dal costruttore del veicolo.

La legge prescrive di sostituire gli pneumatici quando il battistrada ha raggiunto lo spessore di 1,6mm. Se sei alla guida di una vettura con pneumatici aventi una scultura residua inferiore a 1,6mm, oltre a infrangere il Codice della Strada, sei in una situazione di potenziale pericolo per te e per gli altri.

Fonte http://www.michelin.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline