Ottimo impasto per pizza | Fai da te

La cosa più difficile è fare l’impasto giusto. Io la pizza in casa non la stendo mai con il mattarello, ma solo a mano facendola fina come in pizzeria. Per fare questo è molto importante essere precisi nell’impasto, così da stenderla molto, e senza bucarla. Se hai il Bimby puoi anche visitare quest’altra ricetta.

Seguono due ricette, lievitazione lunga o breve.

LIEVITAZIONE BREVE

Ricetta per due teglie

  • 0,150 litri d’acqua
  • 1,5 cucchiai d’olio
  • 0,5 cucchiai da caffè di zucchero
  • 5g di sale fino (d’inverno) 6,5g (d’estate) sciolto nell’acqua assieme al lievito
  • lievito di birra 7g sciolto nell’acqua ASSIEME ALLO ZUCCHERO NON AL SALE. (quindi è meglio avere due bicchieri di acqua, uno per sale e olio, uno per zucchero e lievito)
  • 360 gr di farina con il P/L (rapporto tra elasticità e tenacità) 0,50 max 0,65, 250W medio
  • aggiungere 3/4 della farina e impastare per 2 minuti, aggiungere poi il resto della farina e il lievito
  • acqua del rubinetto di inverno, del frigo nel mese di giugno-luglio-agosto
  • impastare per un po (vedi anche l’articolo Che tipo di impastatrice scegliere), coprire per 15 minuti e reimpastare. Per l’elasticità è importante come si impasta, bisogna raggiungere e non superare il punto pasta. Il punto pasta è il momento in cui la maglia glutinica è al massimo della formazione. 1 minuto prima non si è ancora formata completamente 1 minuto dopo inizia a rompersi per l’azione meccanica dell’impastatrice. Un modo per fare una verifica è quello di prendere un pezzetto di pasta e allargarlo tra 4 dita per formare un velo quadrato quasi trasparente. questo va bene però per impasti di pizza tonda non per quelli ad alta idratazione.
  • effettuare lo staglio dopo 10 minuti di riposo dell’impasto (puntata)
  • fatte le pagnotte aspettare minimo 1 ora (vedi anche l’articolo sulla maturazione dell’impasto per la pizza, clicca qui)

 

LIEVITAZIONE LUNGA (CONSIGLIATA PER LA DIGERIBILITA’)

Queste dosi sono per due pizze o due teglie. Se ne dovete fare di più, diviso 2 moltiplicato con il nr di pizze che dovete fare 🙂

  • 0,272 litri d’acqua
  • 13,5 g di sale fino (d’inverno) 15g (d’estate) sciolto nell’acqua
  • lievito 2-3 g
  • 0,5 kg di farina con il P/L (rapporto tra elasticità e tenacità) 0,50 max 0,65, 250W medio
  • aggiungere 3/4 della farina e far girare per 2 minuti, aggiungere poi il resto della farina e il lievito
  • acqua del rubinetto di inverno, del frigo nel mese di giugno-luglio-agosto
  • impastare a spirale per 13-15 minuti (vedi anche l’articolo Che tipo di impastatrice scegliere); Se impastata a mano, impastare per un po, coprire per 15 minuti e reimpastare. Per l’elasticità è importante come si impasta, bisogna raggiungere e non superare il punto pasta. Il punto pasta è il momento in cui la maglia glutinica è al massimo della formazione. 1 minuto prima non si è ancora formata completamente 1 minuto dopo inizia a rompersi per l’azione meccanica dell’impastatrice. Un modo per fare una verifica è quello di prendere un pezzetto di pasta e allargarlo tra 4 dita per formare un velo quadrato quasi trasparente. questo va bene però per impasti di pizza tonda non per quelli ad alta idratazione.
  • effettuare lo staglio dopo 30 minuti di riposo dell’impasto (puntata)
  • Fatte le pagnotte aspettare minimo un’ora in frigorifero se hai fretta, consigliate dalle 6 alle 24 ore in frigorifero (vedi anche l’articolo sulla maturazione dell’impasto per la pizza, clicca qui). Quando le metti in frigo è bene che tu le copra con un canovaccio umido.

Ora stendere la pizza (se vuoi segui la guida in questo articolo), farcirla (vedi la guida), mettere il pomodoro (un mestolo a pizza), mozzarella (200-250g a pizza), infornare a 170-190° fino a che non si è soddisfatti della cottura (vedi la guida).

Se ti è piaciuto, se ti è stato utile quest’articolo oppure se hai provato a fare la pizza come da me consigliato, commenta e condividi l’articolo e buon appetito.

15 pensieri riguardo “Ottimo impasto per pizza | Fai da te

  • Pingback: Fai da te - Come stendere la pizza - Polloninotes

  • Pingback: Fai da te - Come farcire e cuocere la pizza - Polloninotes

  • 20 ottobre 2015 in 18:16
    Permalink

    Buona sera. Volevo chirderle un grosso favore..mi può dire le dose x 30 paninetti di pizza? Grazie di cuore

    Risposta
  • 13 novembre 2015 in 20:02
    Permalink

    Grazie x l’impasto. Complimenti.

    Risposta
  • 28 novembre 2015 in 9:05
    Permalink

    Ho provato la ricetta x le due teglie. La ho fatta lievitare 4 ore. Per la prima volta seguendo i tuoi consigli la ho stesa senza mattarello a mano. È venuta sottilissima e buonissima. Grazie Polloninotes

    Risposta
  • 2 dicembre 2015 in 17:11
    Permalink

    Buona sera. La volevo ringraziare x la sua ricetta che mi ha mandato sulla mia email, la ricetta della pizza. La sua ricetta non è stata fantastica..ma meravigliosa. Le sue dose oppure la sua ricetta pizza è arrivata in Francia da una carissima amica mia che voleva questa ricetta x la festa del compleanno della figlia. E’ stata spettacolare. Complimenti veramente. Insieme a lei ho fatto anch’io una bella figura x averli dato la sua ricetta. Buona serata

    Risposta
    • 2 dicembre 2015 in 18:05
      Permalink

      Troppo gentile. Grazie mille di tutti i complimenti. Sono felice di condividerli con chi apprezza la pizza.
      Buona serata

      Risposta
  • 9 gennaio 2016 in 12:51
    Permalink

    Ho provato i suoi consigli lasciando lievitare l’impasto 48 ore. Mai mangiata una pizza così buona. Lei è davvero un maestro. La consiglio a tutti!

    Risposta
  • 9 gennaio 2016 in 12:54
    Permalink

    Buongiorno. Vi ringrazio della ricetta. A capodanno ne ho fatta per 10 persone. Tutti felicissimi.

    Risposta
  • 21 gennaio 2016 in 17:57
    Permalink

    La pizza mi vien sempre troppo dura come posso fare

    Risposta
    • 21 gennaio 2016 in 19:06
      Permalink

      Intendi dire che ti viene a troppo dura con la mia ricetta?

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline