Fai da te – Cambiare acqua radiatore

Periodicamente è necessario sostituire l’acqua presente nel radiatore. Non tutte le automobili sono uguali e nel libretto di ciascuna è indicato ogni quanto serve svolgere questa operazione. In ogni caso è bene ricambiare il liquido del radiatore circa ogni 100mila km.

Dopo aver fermato il veicolo su un’area piana con il freno a mano tirato e a motore spento, si tolgono il tappo della vaschetta di espansione e quello di scarico del radiatore, lasciando che tutto il liquido coli in un recipiente (è inquinante e non va disperso nell’ambiente). Nel caso non sia presente il tappo di scarico, bisogna scollegare il manicotto che porta l’acqua al motore.

Una volta svuotato il circuito, si riavvita il tappo di scarico (o il manicotto) e si apre la valvola di sfiato. A questo punto si versa il nuovo liquido dalla vaschetta di espansione fino a raggiungere il livello corretto. Se la valvola di sfiato manca, come in diversi modelli meno recenti, è importante premere e rilasciare il manicotto con una mano mentre si versa il liquido, così da evitare la formazione di bolle d’aria.

Per controllare che l’operazione sia andata a buon fine, si accende il motore così da portare la temperatura a 90° e si controlla che la ventola (nel caso sia collegata al radiatore e non al motore) si attivi come di norma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline