Cosa valutare prima di acquistare un pappagallo

Share

I pappagalli sono esseri molto straordinari: intelligenti, complessi e sensibili, e possono essere degli ottimi compagni. Se però di taglia medio-grande, i pappagalli non sono adatti a tutti quelli che li vorrebbero.
La natura e le esigenze dei pappagalli devono essere rispettate. Già per loro è particolare non essere nel loro ambiente non hanno mai visto, tanto più triste sarebbe se li rinchiudiamo in gabbiette piccole dove non riescono nemmeno a muoversi, e qui molta colpa è di molti venditori (non tutti), che pur di venderlo ne raccontano di cotte e di crude Inoltre non vanno considerati come dei bambini o dei giochi.
Sei hai intenzione di acquistare un pappagallo deve essere moralmente, finanziariamente e fisicamente in grado di accettare la responsabilità per il suo mantenimento e disposto a dedicargli molto tempo, 365 giorni l’anno. Più grande è il pappagallo più ha bisogno del tuo tempo. Se per esempio prendi due inseparabili, hanno bisogno lo stesso della tua compagnia, ma meno che se prendi un inseparabile allevato a mano o un cenerino, al quale devi dedicarci del tempo tutti i giorni, perché tu diventi il suo amico.

Se hai già esperienza con degli animali domestici, beh, nel caso dei pappagalli lasciala da parte, in quanto hanno caratteristiche ed esigenze molto diverse. Vivere con loro è come vivere con un bambino di 3-4 anni che non cresce mai, ma che ha gli impulsi di un adulto. Inoltre alcuni esemplari possono vivere fino ai 60-80 anni e più.

Per il bene dei pappagalli è meglio che non passino la vita chiusi in una gabbia. Hanno bisogno di poter volare, di stimoli, giochi ed attività. I pappagalli hanno bisogno di interagire giornalmente con te. Alcune specie, come i Cacatua e tutti i piccoli almeno fino a un anno di età, hanno bisogno di molte più attenzioni. Se un pappagallo non vive con un suo simile, ha bisogno di stare in compagnia del suo proprietario per almeno 6 ore al giorno. Se non riesci ad offrirgli una grande voliera all’aperto, devono poter passare almeno mezza giornata liberi per casa. Ma NON devono mai essere lasciati da soli perché potrebbero facilmente trovarsi in situazioni pericolose (mordendo fili elettrici, ingerendo sostanze tossiche, ecc.). La casa è piena zeppa di trappole che possono essere letali se lasciati soli liberi.

Il mantenimento dei pappagalli può essere costoso. Oltre al prezzo iniziale per l’acquisto del pappagallo, bisogna calcolare una grande gabbia, il cibo, i giochi, il controllo veterinario iniziale e quelli periodici per quelli più grandi, eventuali analisi e cure, eventuali interventi per ridurre i pericoli in casa: protezione dei fili elettrici, rimozione di lampadari o ventilatori a soffitto, applicazione di zanzariere o reti più resistenti alle finestre.

Se hai bambini presta attenzione, perché spesso i pappagalli non legano con loro, specialmente se i bimbi sono piccoli. Possono causargli delle lesioni serie se si spaventano o vengono infastiditi, infatti in presenza di bambini non devono MAI essere lasciati incustoditi.

Per molti sarà una delusione scoprire che non tutti i pappagalli parlano. Anche se molte specie sono potenzialmente in grado di imparare si tratta sempre di una capacità individuale, che non può mai essere garantita. I Cenerino sono quelli che imitano meglio la voce umana.

Un aspetto importante da tener conto è che i pappagalli sono gregari e quindi possono essere molto rumorosi. Infatti in natura mantengono i contatti con il resto dello stormo lanciando dei forti richiami. Il vostro pappagallo vi considererà il suo stormo e vorrà mantenere i contatti con voi tramite i suoi richiami, che possono essere molto forti disturbando i vicini di casa. E’ un comportamento istintivo e naturale che non bisogna cercare di correggere.
Inoltre sono disordinati e sporcano. Dopo un solo morso a un boccone di cibo spesso gettano via tutto il resto. Dovrai passare del tempo a pulire.

Se siete fuori casa per la maggior parte del giorno, non comprate un pappagallo a meno che non possa vivere con un compagno o una compagna in una grande voliera dove abbia la possibilità di volare.

Non comprate un pappagallo pensando di restituirlo se non andrà bene.
Per un pappagallo qualsiasi cambio di ambiente e di persone può essere tramuatico e molto stressante.

Non regalate un pappagallo a meno che il destinatario lo desideri, sia informato sul loro mantenimento e sia in grado di mantenere bene quella determinata specie.

Non regalate un pappagallo ad un bambino, a meno che i genitori non ne siano già informati e siano disposti e in grado di mantenerlo bene.

Il commercio della maggior parte dei pappagalli è regolamentato dalle normative CITES (Convenzione di Washington), per informazioni vi invitiamo a consultare il sito del corpo forestale gruppo CITES
Per l’acquiesto delle specie incluse negli Allegati CITES B e C, non viene rilasciato il certificato CITES. L’unico documento che deve essere conservato perché può essere richiesto, è lo scontrino o la fattura che dimostrano la provenienza legale dell’esemplare.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline