Come correre per dimagrire

Share

L’inverno sta per finire, ed è ora con le belle giornate di iniziare a mettere in moto il nostro organismo.

Correre per dimagrire è una delle cose migliori abbinata alla giusta alimentazione, che non vuol dire non mangiare.

Come funziona il nostro corpo

Quando facciamo attività cardio, come la corsa per esempio,  il nostro corpo usa sia carboidrati che grasso come energia. L’uso di carboidrati o grasso durante la corsa dipende dalla velocità e dall’intensità con cui si corre:

  • per corse ad alta intensità o interval workout (sedute di allenamento con momenti ad alta intensità intervallati a momenti di recupero come quelle che vi abbiamo descritto qui) il nostro corpo impiega prevalentemente i carboidrati, perché sono più veloci da utilizzare.
  • Se invece corriamo a ritmo blando e per un tempo prolungato, il nostro metabolismo brucerà i grassi.

Il giusto allenamento

NON BASTA quindi CORRERE PIANO E A LUNGO per dimagrire. Il “segreto” sta nel bruciare più calorie di quante se ne assumono. Questo si ottiene lavorando più intensamente. Per fare un esempio elementare, se assumo 1800 calorie, ne devo consumare più di 1800, correndo o facendo qualsiasi sport o attività fisica.

Quindi per bruciare molte calorie con la corsa bisogna correre ad alta intensità. No, non uno sprint, ma più o meno all’80% della propria massima frequenza cardiaca. Diciamo un ritmo che impedisce di parlare con il proprio compagno di allenamento, ovvero appena sotto la soglia aerobica. Essendo che per correre a questo ritmo bisogna essere molto allenati, se tu non lo sei, bisogna trovare una strategia diversa. Per esempio variando il ritmo della corsa, da un giorno all’altro oppure all’interno della stessa seduta di corsa. Dopo qualche mese di allenamento di corsa regolare, si può cominciare a inserire una o due sedute di corsa veloce a settimana: più o meno 20′ all’80% della massima frequenza cardiaca (dopo aver fatto un ottimo riscaldamento). Oppure si può cominciare facendo interval training: 2′ ad alta intensità sempre all’80% della frequenza cardiaca e 2′ a ritmo blando, per recuperare. Già farne 10 in totale è un buon inizio per cominciare a perdere peso: si può poi aumentare il tempo oppure il numero di ripetizioni.

Una cosa molto importante da fare prima dell’allenamento è del buon riscaldamento, e concludere l’allenamento con dei minuti di stretching.

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline