CITES certificato per commercio piante e animali

La Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione, denominata in sigla Cites, è nata dall’esigenza di controllare il commercio degli animali e delle piante (vivi, morti o parti e prodotti derivati) e per limitare lo sfruttamento commerciale, una delle principali cause dell’estinzione e rarefazione in natura di numerose specie. La Convenzione è entrata in vigore nel 1975 (in Italia nel 1980) e vi aderiscono attualmente oltre 160 paesi.

PDF del Regolamento della commissione e allegati A, allegato B, allegato C: Reg__1320_2014

Dal 1° gennaio 1984 la Comunità Europea ha recepito la normativa Cites con regolamenti che, per alcune specie, sono più restrittivi della convenzione stessa. Nel nostro paese la normativa di riferimento è la legge 150/1992 (Disciplina dei reati relativi all’applicazione in Italia della Convenzione sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione), successivamente modificata, e i decreti del ministero dell’Ambiente del 19/4/1996 e del 26/4/2001 che comprendono l’elenco delle specie (animali vivi pericolosi) la cui introduzione sul territorio nazionale è vietata.

Il Segretariato Cites è amministrato dallo UNEP-United Nations Environment Programme che ha sede a Ginevra. Ogni Paese ha una propria autorità di Gestione che, per l’Italia, è il Ministero dell’Ambiente. Le autorità amministrative italiane che, invece, possono emettere licenze e certificati per il settore Cites sono il ministero dello Sviluppo Economico (licenze di importazione ed esportazione) e quello Ministero delle politiche agricole e forestali tramite il Servizio Cites del Corpo Forestale dello Stato (notifiche di importazioni, certificati di riesportazione e certificati comunitari).

La Cites comprende tre allegati, dove vengono elencati le diverse specie, messe più o meno a rischio dal commercio internazionale. Nel primo compaiono quegli animali e piante che, minacciati dall’estinzione, non possono essere commercializzati, se non per scopi particolari (ad es. scientifici). Nel secondo elenco vengono inserite quelle specie non necessariamente minacciate dall’estinzione, ma il cui commercio viene fortemente controllato. L’appendice III è una lista di specie incluse a richiesta da uno dei paesi che già regola il commercio di alcune specie e che chiede la collaborazione degli altri per evitare uno sfruttamento non sostenbile o un traffico illegale.

Le specie possono essere aggiunte o rimosse dalle appendici I e II, o spostate ad una all’altra, attraverso un accordo tra i paesi sottoscrittori.

Singole popolazioni di una specie possono avere diversi bisogni a livello di conservazione e quindi essere incluse in diverse appendici.

Il prodotto protetto dalla convenzione Cites non può essere ceduto: senza una certificazione quel prodotto è sicuramente di origine illecita. Se, invece, viene venduto con una certificazione, questa deve essere sottoposta al vaglio del Cites.

Le sanzioni per chi importa illegalmente specie Cites sono molto pesanti e variano a seconda dell’appendice e della destinazione (se i beni sono destinati al commercio o all’uso personale).

Per saperne di più
L’Autorità di gestione CITES è il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare – Direzione protezione Natura.
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Corpo forestale dello Stato (MIPAF-CFS) è Autorità competente al rilascio di alcune certificazioni CITES (riesportazione e per l’utilizzo commerciale nel territorio UE) e ai controlli di polizia (cosiddetto “Enforcement”)
Il Ministero dello sviluppo economico è autorità di rilascio delle licenze di importazione ed esportazione.
L’Autorità Scientifica CITES è rappresentata dalla Commissione Scientifica CITES presso il Ministero dell’ambiente e tutela del territorio e del mare.

fonte sole24ore e Corpo Forestale dello Stato

Un pensiero riguardo “CITES certificato per commercio piante e animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline