Ciaspolare in sicurezza

Share

Fra le attività più piacevoli da praticare in inverno è quello di camminare sulla neve con le ciaspole o racchette da neve (snowshoes in inglese). Ce ne sono vari modelli nel mercato (vedi queste della Decathlon) dai 60 ai 200€, strette, larghe, con alzatacco, blocca scarpone, chiodate o con i ramponi.

pn15_057Io mi trovo bene con un modello della Morpho, è una ciaspola larga circa 25cm e lunga circa 65. E’ dotata di sei chiodi sotto e ramponi anteriori. L’ho utilizzata su neve ghiacciata, su un metro di neve fresca, su salite e discese ripidissime e mi sono davvero trovato bene. La trovate oltre che sul sito della Morpho segnalato prima, anche su amazon a circa 100€(oggi).

WP_003158Questo modo di vivere e vedere la montagna d’inverno ha preso molto campo negli ultimi anni e sempre di più si è diffuso l’uso di queste attrezzature che permettono di andare in montagna anche d’inverno in presenza di neve fresca. Qual’è il vantaggio? Ti regala immagini e sensazioni che solo un paesaggio innevato può dare.

NWP_150214_0000Bisogna precisare alcun cose: L’utilizzo delle racchette da neve non è così semplice come sembrerebbe e nemmeno non è faticoso. Il modo agevolato di procedere sulla neve, da evitare assolutamente quella dura o ghiacciata, può indurre il neofita ad avventurarsi in luoghi che possono rilevarsi pericolosi.

Dobbiamo ricordarci che d’inverno, con la neve, anche i nostri “innocui” monti possono diventare difficili, pericolosi e in qualche caso mortali.

WP_003123Non è per fare allarmismo, ma camminate sempre con persone esperte nell’uso di questi attrezzi i cui consigli e insegnamenti sono sicuramente di valido aiuto, e muovete sempre dove conoscete il territorio, oppure vicino a dove ci sono altre persone, come per esempio vicino agli impianti sciistici.

E’ importante sapere che

WP_002941Assieme alle racchette da neve utilizzate sempre i bastoncini da trakking, vi saranno molto utili per aiutarvi a camminare, abbiate sempre con voi un piccolo termometro per la temperatura esterna (variazioni di temperatura rendono la neve ancor più instabile ed è quindi importante conoscere questi e molti altri fattori.), un fischietto in caso di necessità. Prima di muovervi consultate sempre il meteo e il bollettino nivo-meteo che evidenzia il rischio valanghe.

Cattura di schermata (83)Ecco l’importanza del bollettino nivo-meteo (a sinistra un esempio del bollettino nivo-meteo valido per il Veneto il 1 marzo 2015): vengono sempre elencate le zone soggette a pericolo di valanga, con numeri e colori a seconda del rischio previsto. Non camminare assolutamente sulle “cornici” che si creano sulle creste delle montagne, poiché fragilissime, idem evitare di passarci sotto, evitare di avvicinarsi a parti di neve instabili che sono a rischio slavina o valanga.

Le regole fondamentali

WP_002946In inverno valgono ancora di più le classiche regole che vanno sempre rispettate quando andiamo in montagna:

  • Non fare escursioni da soli e comunicare itinerario e meta a qualcuno, oppure lasciarla scritta in un posto accessibile da altri
  • Consultare il meteo, SEMPRE, e il bollettino nivo-meteo della zona dove è prevista l’escursione.
  • Avere nello zaino tutto il necessario (ricambi di abbigliamento, coperta di sopravvivenza (regolatore termico), pila, fischietto, termos termico). Per esempio potrebbe essere utile acquistare delle borse di sopravvivenza SIAMOIS, costano su Amazon circa 30€, ma hanno molte cose che possono essere utili. Il kit SIAMOIS è composta per Proteggere: da una coperta si sopravvivenza( regolatore termico), accendino a magnesio che permetta di accendere un fuoco in tutte le condizioni; per Dare L’Allarme e Localizzare: un bastone luminoso CYALUME (12 ore di affidabilità 100% di emergenza luminosa per la sicurezza di tutti) specchio segnale (individuabile fino a 16 km), fishio (segnaletica terrestre e marittima), guida di sicurezza (numero di emergenza UE), striscia di carta con scorciatoie di scala, tessera di informazioni individuale (fonte di informazioni preziose: gruppo sanguigno allergie, ecc..).
  • Abbigliamento, calzature e attrezzatura adeguate alla zona e alla stagione
  • Dotarsi di ARVA (dispositivo di ricerca dispersi in valanga), pala e sonda; un set di sicurezza valanghe su amazon lo trovate a 160€ circa
  • In caso di difficoltà rimanere sempre uniti
  • Non voler a tutti i costi raggiungere la meta, saper rinunciare può essere fondamentale, valutare attentamente il rischio
  • Usare sempre giudizio e consapevolezza, conoscere sé stessi e i propri limiti (fisici e mentali) è importantissimo, così come anche le altre persone che camminano con noi.

Queste regole, e non solo queste, vanno sempre e comunque osservate e attuate poiché dobbiamo andare in montagna in allegria ma in piena sicurezza, godiamoci la montagna ma rispettiamola. Andiamo in montagna ma torniamo a casa.

Vi è stato utile questo articolo? Commentate sotto e condividetelo.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline