Acquisti online, occhio alle truffe

Share

Come evitare truffe e spiacevoli sorprese online
Oltre agli episodi classificabili legalmente come vere e proprie truffe, esistono anche le sorprese spiacevoli, che non sono necessariamente eventi definibili come illegali, ma arrecano comunque parecchio fastidio e disappunto. La prima possibile fonte di guai è già di per se la spedizione: quando si compra in internet al prezzo reale del prodotto vanno infatti sommate le ovvie spese per la spedizione.

Esse dipendono direttamente dalle caratteristiche dell’oggetto acquistato, ma anche dal paese di partenza, dal tipo di corriere usato e dalla modalità di spedizione scelta. Alcuni siti di negozi virtuali indicano con molta chiarezza l’ammontare delle spese di spedizione e vi permettono di calcolarle rispetto al paese dove siete e al tipo di oggetto acquistato; ovvio che questi risultano essere i siti più seri e professionali per la vendita in rete. Altri siti non lo fanno e vi costringono quindi a scrivere una email preventiva per avere dati certi sui costi di invio.

Alcuni siti nascondono addirittura queste spese accessorie, svelandovi poi il loro ammontare (spesso molto elevato) solo una volta che avete fatto l’acquisto. Per questo motivo, prima di qualsiasi acquisto, vi suggerisco caldamente di verificare sempre il costo della spedizione e chiarire se vengano realmente fatte spedizioni anche per il luogo dove siete; questo vale ovviamente per acquisti in paesi stranieri. Attenzione poi ai venditori on line che hanno base (o meglio, magazzino) in paesi molto lontani come l’estremo oriente.

Acquisti on line sicuri: prodotti reali, prodotti contraffatti
Altri rischi sono collegati con la reale qualità di quello che si va ad acquistare. Dato che non potete vedere il prodotto dal vivo, sta alla serietà del venditore spedirvi merce regolare e vera, piuttosto che oggetti contraffatti. Potreste quindi avere la spiacevole sorpresa di ricevere un’oggetto che non corrisponde a quello che pensavate, o peggio che non possiede affatto la qualità e la consistenza supposte.

Su questo rischio non si può intervenire: l’impossibilità di toccare con mano i prodotti che andate a comprare è infatti il grande dilemma degli acquisti in rete. Nel caso di prodotti ben noti, come oggetti di larga diffusione, capi di abbigliamento di marca, elettrodomestici, componenti di arredo e simili, non dovrebbero esistere problemi di questo genere. State comprando un oggetto che universalmente è quello e non può essere altro: un Ipod è un Ipod, punto e basta.

Anche se non è il massimo della correttezza commerciale, potete sempre andare al centro commerciale a vedervi dal vivo l’oggetto che volete acquistare, e poi ordinarlo in rete ove costi meno. A quel punto se non vi arriva a casa lo stesso esatto oggetto che avete visto al negozio vuol dire che vi hanno truffato. È infatti questo il peggiore dei rischi degli acquisti in internet.

Ma si tratta per fortuna di una possibilità alquanto remota, anche se reale. Ci sono però settori, come in particolare quello dell’abbigliamento e dei prodotti alimentari di marca, dove è purtroppo ben più facile che vengano messe in vendita su internet delle imitazioni e delle contraffazioni, magari perfette. Come tutti sanno, il falso made in China, e non solo cinese, è diffuso ormai ovunque. Per tutelarsi da questo rischio vale sempre la sana regola di capire bene dove si va a comprare.

Considerate sempre che più il venditore è grande e conosciuto, solido e radicato dal punto di vista della popolarità, maggiori sono le garanzie che offre. Inoltre, acquistare on line da negozi virtuali con magazzino in Italia è sempre fonte di garanzie maggiori che non comprare una Lacoste in Cina via internet.

Phishing: fare attenzione
Dopo aver effettuato uno o più acquisti su Internet, è piuttosto frequente che arrivino per email, messaggi che riguardano rimborsi o errori nell’account creato sul sito di e-commerce o addirittura di errori nel conto in banca. Si tratta di pirateria che mira a rubare i soldi tramite le carte di credito, per cui occorre ignorare queste mail e non fornire mai, per nessun motivo, i dati del conto in contesti simili, oltre a non clickare mai sui link che queste mail propongono.

Dove comprare sicuri tramite internet
Gli acquisti su internet si possono fare presso una moltitudine di venditori presenti in rete, ma essi fondamentalmente si vanno a riassumere in due grandi categorie: quella dei negozi virtuali e i quella dei privati. I cosiddetti negozi virtuali sono tutti quei siti web creati appositamente per fare E-commerce. Possono essere gestiti da ogni sorta di società reale, in qualsiasi luogo del mondo, ma sono studiati e strutturati per fare il vero e proprio commercio elettronico on line.

Ne esistono di ogni genere e vendono qualsiasi tipo di prodotto; possono avere sede legale in qualsiasi paese del mondo e spesso sono una sorta di propaggine virtuale di veri e propri negozi reali.

Alcuni sono invece nati solo ed esclusivamente come punti vendita virtuali e sono presenti solo su internet. Naturale che i negozi virtuali alle cui spalle c’è un grande e serio negozio reale, ma anche catene di distribuzione o società strutturate, offrano di gran lunga maggiori garanzie, in tutti i sensi, rispetto ad entità commerciali assolutamente virtuali. Questo fattore garantisce maggiormente il compratore, soprattutto in termini di autenticità e affidabilità della merce.

È palese che acquistare un prodotto ad alta tecnologia, come ad esempio a fotocamera digitale, presso il negozio virtuale della Adorama (che è un grande e assai noto negozio reale con sede negli USA) offre di sicuro molte più garanzie che non l’acquisto dello stesso prodotto fatto tramite internet da un fantomatico sito commerciale Ping Pong (tanto per inventare un nome) che sostiene di spedire la merce da Hong Kong ma che nessuno potrebbe dire con certezza da chi sia gestito e dove sia localizzato legalmente.

Se fate questa follia e il prodotto che vi arriva a casa dovesse risultare difettoso, la differenza di conseguenze si noterebbe.

Tramite i servizi della rete internet si può anche comprare direttamente dai privati, che da tutto il mondo, a migliaia, mettono in vendita oggetti e prodotti di ogni tipo, sia nuovi che usati, sui siti di aste on line, il più celebre dei quali è Ebay. Quest’ultimo non è ovviamente l’unico nel suo genere ma di certo risulta essere il più longevo e il più affermato.

I siti di aste offrono agli utenti iscritti (mediante semplice registrazione e attribuzione di ID e Password) la possibilità di vendere e acquistare ogni genere di oggetto. Il loro sistema di gestione degli utenti iscritti prevede una ampia gamma di regole e di meccanismi filtro per aumentare e garantire la tutela di venditori ed acquirenti. Questi sistemi sono peraltro in continuo aggiornamento.

Però, nonostante tutto ciò, in ogni caso bisogna sempre tenere gli occhi aperti e valutare molto bene quel che si va a comprare, ma soprattutto da chi si compra. Smanettando su Ebay andate sempre a vedere il feedback del venditore e cercate così di capire a chi ha venduto in precedenza, cosa ha venduto e quel che dicono di lui gli altri utenti.

Anche nel caso di acquisti su Ebay valutate molto accuratamente le spese di spedizione, esaminate le regole di ritorno merce e rimborso che il venditore propone, cercate di capire se ci sono spedizioni cumulative che si possono ottenere acquistando più oggetti assieme dallo stesso utente.

Nel caso di acquisti da utenti stranieri informatevi se il prodotto è soggetto a dogana e soprattutto se è lecita la sua vendita in Italia. Ebay offre anche un efficiente area forum dove pubblicare le vostre domande, nonché un buon sistema di assistenza alle domande che risponde alle vostre lettere. (altre info su www.guidaconsumatore.com)

Buoni acquisti

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline