10 consigli per dormire bene

Share

Orari fissi

È importante stabilire un orario fisso in cui ci si sveglia e in cui si va a dormire. L’orologio biologico scandisce il tempo del nostro organismo ed ha bisogno di ritmi di vita regolari.

Riposini

Non bisogna esagerare con i riposini pomeridiani che non vanno prolungati per più di 30 minuti.

Alcol

Nelle 4 ore prima di coricarsi, evitare il consumo eccessivo di alcol e non fumare.

Meno caffeina

A partire da 6 ore prima di andare a dormire, è meglio rinunciare non solo al caffè, ma anche al tè, alle molte bevande gassate che la contengono e al cioccolato.

Una corretta alimentazione

Mai andare a letto digiuni o dopo una cena frugale perché rischiamo di essere risvegliati dai crampi allo stomaco. No anche a cene troppo ricche per evitare problemi di digestione. Meglio privilegiare gli zuccheri lenti (pomodori, riso, pasta e pane), i latticini e la frutta che favorisce il sonno come banane, mandarini, datteri e fichi.

Fare attività fisica

Un recente studio condotto dalla US 2013 National Sleep Foundation ha dimostrato che fare movimento o praticare dell’esercizio fisico fa dormire meglio e di più, vedi anche l’articolo 10 esercizi a corpo libero per allenarsi a casa. Più di due terzi di coloro che fanno esercizio ha affermato che raramente o mai aveva sofferto di sintomi comunemente associati con l’insonnia come lo svegliarsi troppo presto e non essere in grado di tornare a dormire o avere difficoltà ad addormentarsi. Al contrario, la metà dei non praticanti affermano di svegliarsi durante la notte e quasi un quarto ha riportato difficoltà ad addormentarsi ogni notte o quasi ogni notte. Naturalmente, bisogna evitare di fare attività fisica almeno quattro ore prima di coricarsi.

Letto confortevole

Il materasso non deve essere troppo duro perchè causerebbe una pressione eccessiva su alcune parti del corpo. Ma non deve essere nemmeno troppo morbido perchè altrimenti non sostiene bene la schiena. Anche il cuscino deve essere anatomico.

Temperatura

Il clima della camera da letto deve essere confortevole e non disturbare il sonno. Perciò non deve essere né troppo freddo, né troppo caldo. La temperatura ideale è tra i 17/18° C.

Rumori e luce

Suoni e rumori molesti come quelli degli apparecchi elettronici devono essere eliminati. Anche la luce va ridotta al minimo per non interferire con il sonno.

Ufficio fuori dalla camera da letto

Vietato portarsi a letto il lavoro con il computer, tablet o cellulare Inviare mail o Sms, chattare in un forum o giocare con un video-gioco sono tutte attività che non conciliano il sonno. Uno studio condotto di recente negli Stati Uniti ha dimostrato che eliminando tutte le apparecchiature elettroniche dalle stanze, gli adolescenti dormono un’ora e mezza in più ogni notte.

Fonte: huffingtonpost.it

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Inline
Inline